I MEZZI DI CONTRASTO IN RISONANZA MAGNETICA

Img

 

Titolo Articolo: I MEZZI DI CONTRASTO IN RISONANZA MAGNETICA

 

Autori: Dott. B. Caroppo

 

Abstract

In Risonanza Magnetica esiste già un contrasto intrinseco nella metodica stessa, Tale contrasto dipende dai diversi tempi di rilassamento esistenti tra i vari tessuti. Il contrasto intrinseco tissutale può essere modificato aggiungendo sostanze esogene in grado di interferire con il rilassamento protonale dei tessuti. I mezzi di contrasto normalmente usati in clinica sono farmaci che incrementano il segnale T1/T2 nelle sequenze T1/T2 pesate. Alla base di questi farmaci ci sono dei metalli paramagnetici , prevalentemente Gadolinio (Gd3+ ), ma anche Ferro e Manganese. Questi metalli, tutti elementi di transizione della tabella periodica, sono tossici, per attenuarne la tossicità, vengono chelati , in altre parole inglobati in molecole organiche denominati chelanti. Il processo di chelazione riduce drasticamente la tossicità del Gadolinio senza alterarne le proprietà paramagnetiche.

Download articolo completo

 Download Intero Numero Rivista (II)

 

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla